Chi ha paura del buio?

maggio 17, 2008

Oggi sono in vena Iron, per cui rimetto a lucido un delle più belle canzoni mai create, perchè certi pezzi non dovrebbero mai venire dimenticati in quanto parte di una storia (musicale e non) che è dentor ognuno di noi, perchè non saremmo così se determinati eventi non avessero sconvolto il mondo prima di noi…

I’m a man who walks alone when i’m walking in a dark road or night strolling in the park…

 

In a desperate caress

maggio 13, 2008

Diminuisce il numero dei post, sale la serietà. Oggi parliamo di una cosa un po’ particolare; una cosa che viene rimarcata in una (per me splendida) canzone degli Iron Maiden: Wasting Love. Non avrei mai pensato di dover, un giorno, arrivare a dire che in effetti abbiamo tutti “bisogno” di amare; dobbiamo soddisfare questa nostra necessità di amare e di sentirci amati, in cerca costanze di attenzioni, intimità, di qualcuno da poter coccolare a da cui farci coccolare. Siamo così ossessionati da questa ricerca che troppo spesso perdiamo di vista il vero motivo che ci spinge ad amare: l’amore fine a se stesso, senza preoccupazioni, senza risvolti, senza remore, senza secondi fini. E così, persi nella fretta e nella foga di soddisfare il nostro bisogno di passione e attenzione, a volte roviniamo alcuni dei momenti più belli che la vita ci mette davanti. Perdiamo di vista l’amore con la “A” maiuscola, attratti da più facili soddisfazioni personali, ci accontentiamo di soddisfare la nostra necessità di “carezze”. E roviniamo tutto; distruggiamo tutto ciò che ci circonda come pazzi, devastiamo tutto solo per cercare qualcuno che stia con noi…e finiamo soli. Passiamo giorni vuoti e anni solitari, mentre la nostra vita scorre via, inesorabile e sempre più veloce, e non troviamo il tempo o il coraggio per voltarci indietro e vedere la devastazione che ci siamo lasciati alle spalle. 

…Buona Visione…

NAT! Smettila di fare sesso sfrenato e aggiorna ‘sto cazzo di blog!!!

aprile 23, 2008

Chiedo Venia per avervi trascurato un po’ (forse un po’ troppo) ma come potete notare ho avuto altre occupazioni primarie in questo periodo. Comunque visto che siamo tornati cercheremo di rimanere sufficientemente costanti (speriamo). Ora per iniziare alla grande una canzone dedicata a tutti i nerd…

“Vado ad un livello successivo dove dare vita a ciò che scrivo sono paranoico ed ossessivo fino all’abiura di me”

We Believe

aprile 6, 2008

Se credi che le cose si possano cambiare, se credi davvero che ogni tua azione abbia un senso, che abbia la forza di spazzare via pregiudizi e falsità, se credi con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutto te stesso, se la speranza non ti abbandona mai, se nonostante tutto guardi in alto e vedi il cielo azzuro, se per te tutto va bene anche quando non è proprio così, se hai la certezza che l’uomo è capace di grandi cose…

Per questo e molto altro ancora, questa è per te:

Acido?

aprile 3, 2008

Per festeggiare quota 2k nel counter rispolvero una chicca che molti forse avranno dimenticato…

Buona visione e buon salto nel passato…

God knows you’re lonely souls

marzo 30, 2008

Dedicata a tutti quelli che sono soli, per scelta, per necessità, per sfiga, perchè è la vita, per come sono, perchè è meglio soli che male accompagnati, per lavoro, per odio, per saggezza, per malinconia, per paura, perchè sono solo semplicemente anime solitarie… 

But I’m gonna die in a place that don’t know my name
And I’m gonna cry in a space that don’t hold my fame.

marzo 21, 2008

Back in Time

marzo 14, 2008

Siamo noi gli artefici del nostro destino? In qualche modo si. Non sta o noi fare tutte le scelte, non sta a noi decidere sulla nostra vita, non sono merito o colpa nostri se le cose spesso accadono trascinandoci senza controllo su strade impreviste. La nostra unica abilità deve essere quelle di reagire all’imprevisto, accettare le scelte altrui, senza rimorsi senza dubbi; rimanendo lo stesso saldamente ancorati al timone della propria vita; cercando di seguire la corrente ma di andare comunque nella nostra direzione, senza dirottamenti senza cambi di rotta involontari. Siamo noi gli artefici del nostro destino in quanto, anche se siamo in balia della corrente della vita, abbiamo sempre braccia e gambe per aggrapparci agli appigli e nuotare contro corrente; anche se è più faticoso e nettamente più difficile che non chiudersi in se stessi e lasciare che la corrente faccia tutto il lavoro.

“Quello che la gente comunemente chiama destino è costituito per lo più dalle proprie stupide gesta”. Arthur Schopenhauer

E chi se ne frega!

marzo 10, 2008

questa è per te che adori la buona musica e passi di qui sempre, o ci capiti per caso…

Try

marzo 7, 2008

ci sono momenti in cui guardiamo le persone che ci stanno intorno, e i loro occhi ci chiedono di fare più: osare di più, lavorare di più, comprenderle di più, ascoltarle di più; e l’unica cosa che possiamo fare è provarci, tentare, osare…riuscire; per il bene che gli vogliamo, per tutto ciò che rappresentano, meritano almeno un tentativo. All we can do is try…